cosa-ce-di-semplice
Stamattina va così, colpa del silenzio intorno a casa mia, e del mare che si vede proprio bene che mi fa venir voglia di scrivere cose belle.
Buongiorno a chi sta correndo inciampando nei pantaloni per andare a lavoro, buongiorno a chi è alla stazione, in attesa o in partenza; buongiorno a chi è al mare già da un po’, chè la mattina presto, quando ancora il sole non è alto in cielo, mi sembra il posto più romantico del mondo. Buongiorno a chi ha aperto gli occhi, e vorrebbe accendere il cellulare per vedere se. E se invece no? Meglio tenerlo spento ancora un po’. Buongiorno a chi ha un amore accanto, che dorme ancora o che ha già preparato la colazione. Buongiorno a quei due che passeggiano per strada, che non faccio altro che spiare dalla finestra, e vorrei tanto fotografarli, ma non lo faccio, per paura di essere fraintesa. Buongiorno a chi ieri sera pensava di non poter dormire, per i pensieri che vincono su tutto, e invece magari ha fatto anche bei sogni. Buongiorno a chi è in ansia, a chi invece è felice.
Buongiorno infine anche a me, che non sono nessuna delle cose che ho scritto. Infatti, dimenticavo.
Buongiorno infine anche a me, e quindi buongiorno a tutti quelli innamorati.
Non per forza di due occhi, sia chiaro.
quantavitainsiemeate (via quantavitainsiemeate)